Sezione: Sapienza : Formazione Sapienza

Sessione Enneagramma

IO SONO UN DONO DI DIO PER DIO E PER L’UMANITA’

Per Dio non sono un anonimo, un caso, un numero, ma una persona che Egli conosce e che guarda con amore di tenerezza. “Questa è mia figlia prediletta nella quale è tutto il mio amore”. (Mt 3,17)
La vita, la consapevolezza di essere viva, la persona unica quale sono, sono bei doni di Dio! E’ quanto, col salmista Davide, il gruppo dell’Anno Sapienza  vuole cantare dopo 3 settimane di sessione sulla conoscenza di sé.

“Alle spalle e di fronte mi circondi e poni su di me la tua mano. Sei Tu che hai formato le mie viscere e mi hai tessuto nel seno di mia madre. Ti lodo perché mi hai fatto come un prodigio; sono stupende le tue opere, tu mi conosci fino in fondo”. (Sal 139, 5,13,14)

Come introduzione alla sessione Enneagramma, le partecipanti sono state invitate a sviluppare il senso di osservazione sulla bella natura primaverile servendosi dei 5 sensi. In seguito a prestare attenzione a quanto avveniva in loro e attorno a loro attraverso alcune attività. Come dice Antony de Mello, sj  “non c’è niente di  più piacevole che vivere con la coscienza sveglia! Sii cosciente di ciò che dici, sii cosciente di ciò che pensi, sii cosciente del tuo agire. Sii cosciente di dove vieni e quali le tue motivazioni. Una vita incosciente non è degna di essere vissuta”. E’ stato, quindi, un tempo di intensa coscientizzazione personale per condurre poco a poco ogni suora a osservarsi come persona viva con una ricca personalità:  prezioso dono di Dio!

Dopo questo tempo di presa di coscienza di sé, ognuna era pronta a tuffarsi nel processo dell’Enneagramma: è un sistema di studio della personalità, del nostro “io profondo” basato sulla nostra osservazione. E’ un mezzo di scoperta di sé, di comunicazione, d’accettazione, di evoluzione e di trasformazione. Ciascuna è entrata in pieno in questo processo di conoscenza di sé. Quale gioia per Sr Evelyn, responsabile del gruppo, Sr Herminda, collaboratrice e io stessa, di costatare la gioia raggiante di ciascuna delle sei suore: Claudine di Madagascar, Anne Marie di Haiti, Sylvia dell’Equateur, Florence di Madagascar, Mary dell’India e Regina del Malawi quando facevano una bella scoperta su loro stesse. Condividere in piccolo gruppo, con grande apertura, sulle loro forze e limiti basate sull’esperienza personale e su quanto le consorelle avevano osservato, è stato per ciascuna un grande arricchimento personale e comunitario.

Al termine di questo processo, una celebrazione di preghiera, gioiosa e fraterna, piena di riconoscenza verso Dio Creatore, ha permesso a ciascuna, attraverso il simbolo della farfalla creata secondo il personale gusto artistico, di presentare al gruppo la propria ricca personalità come prezioso e bel dono di Dio. Aiutate da un diaporama abbiamo meditato sul tema: “Le persone sono dei doni”. Ciascuna si è riconosciuta come un prezioso dono le une per le altre e per tutti coloro che ne avranno bisogno nel corso della vita!

Tutti i cuori, pieni di gioia, cantavano:

COME SONO BELLE LE TUE OPERE!
COME SONO GRANDI LE TUE OPERE!
SIGNORE, SIGNORE, TU CI COLMI DI GIOIA!


Desneiges Giroux, fds

2 aprile ‘09

-
Article available in Français English Espanol Italiano
Other articles in the section Sapienza : Formazione Sapienza
UN CAMMINO DI FELICITA' DA PROPORRE DIVENTARE DISCEPOLE DI GESU'
PREPARAZIONE AGLI IMPEGNI DEFINITIVI - 2016
VIVA IL PELLEGRINAGGIO MONFORTANO!
LA PRIMA VOLTA ALLA CASA MADRE
APRIAMO A GESU' CRISTO
Un’opera della Sapienza
FIDUCIA, SI RICOMINCIA!
SUPERARE LE FRONTIERE …
VA’PIÙ LONTANO
Noviziato Internazionale, Francia
Sessione Enneagramma
Navigateurs: Internet Explorer version 10 et +, Firefox et Chrome | Copyright: Filles de la Sagesse 2005-2014 Legals