Bollettino Internazionale

BOLLETINO N° 30 APRILE 2017

“Chi ci farà rotolare via la pietra?” Mc 16,3

Sr Louise Madore fdls
Supérieure générale 

Il mattino di Pasqua, questa Parola risuona nel cuore delle donne ansiose di ritrovare colui che amano, Gesù. Desiderose di manifestare il loro amore eseguendo gli ultimi riti, appena terminato il Sabato, comperano gli aromi necessari e si affrettano per andare a ungere il corpo del prediletto. Ma, improvvisamente, una volta per strada, nel loro cuore sorge un dubbio: “Chi ci farà rotolare via la pietra?”

Nei 4 evangelisti, il mattino di Pasqua, sono le donne che si preoccupano di trovare il modo di far rotolare la grande pietra che chiude l'ingresso alla tomba: “Chi ci farà rotolare via la pietra? “ (Mc 16,3) e ancora le stesse donne sono angosciate nello scoprire che la pietra è stata fatta rotolare via (Lc 24, 2; Mt 28,2) o tolta (Jn 20,1).

Invito ciascuna di noi a contemplare questa pietra fatta rotolare via … come nel mattino di Pasqua, cerchiamo di scoprire che cosa ciò significa per noi oggi. E' l'inconcepibile che si dipana davanti agli occhi di queste donne, prime discepole della Risurrezione …

Chiediamo a queste donne, testimoni della Risurrezione, di aprire i nostri occhi per scoprire con la fede, oltre le apparenze, le realtà che ci invadono. Esse pensavano che tutto fosse finito, che Colui che avevano tanto amato e nel quale avevano posto tutta la loro speranza, il loro maestro, Gesù, era sigillato, per sempre, nella morte dietro questa pietra. 

Ma ecco l'irruzione dell'inatteso come un'acqua sorgiva in mezzo al deserto, la vita esplode dalla prigione della tomba, la morte è annullata dalla risurrezione. Nel vuoto dell'amore folle abbandonato sulla croce, la Vita grida “ vittoria” in Gesù risorto, su di lui la morte non ha più alcun potere.

Lasceremo che, nei nostri cuori, Cristo risorto rotoli via le pietre che ci impediscono di lasciare sgorgare la vita e ci mantengono nelle tenebre della tomba? sono numerose queste pietre che distolgono il nostro sguardo dai germi di vita che attendono solo il nostro amore per sbocciare … Le pietre della nostra indifferenza, della nostra ira, delle nostre paure dell'altro diverso ... o anche le pietre che ci rinchiudono nel passato, in una vita religiosa mitigata, nel nostro individualismo … Qual è la pietra che desidero vedere, oggi « fatta rotolare via » dalla Risurrezione?

In un mondo che ci parla così spesso della paura del diverso, del migrante e ci invita a ripiegarci su noi stessi, sul nostro sviluppo umano a scapito del bene comune e della missione, oseremo far rotolare via le pietre che ci rinchiudono e ci soffocano?

La Sapienza è quella forza liberatrice che ci invia alle sorelle e ai fratelli poveri, assetati di vere relazioni, in cerca di senso e che aspirano alla liberazione da tutti i tipi di fardelli che appesantiscono la vita. (Orientamenti Cap. Gen. 2012) 

Article available in Français English Espanol Italiano

BOLLETTINO N° 29 OTTOBRE 2016

“Una croce si pianta nel mio cuore …”

Montfort
 

Sr Louise Madore fds
Superiora generale

 

Si tratta certamente della croce di Pontchâteau, che secondo un simbolo che Montfort utilizza, si pianta nel suo cuore e non sulla cima del Calvario dove aveva sognato di edificarla!

Non è senza importanza che la famiglia monfortana e tutti i loro associati e amici abbiano scelto di riunirsi in questo luogo per concludere l'anno del Tricentenario della morte del Padre da Montfort. 

Il grande progetto del calvario di Pontchâteau, iniziato da Montfort fra il 1708 e il 1709, dopo molteplici missioni di evangelizzazione attraverso borghi e campagne di Nantes, sgorga da due dimensioni profonde che nutrono il suo cuore: la contemplazione e la missione.

Non sono pure le stesse esigenze che orientano il cuore delle sue figlie? Montfort ha avuto il genio di edificare una grande croce in ogni luogo dove terminava le sue missioni. In questo modo il popolo, alzando gli occhi e il cuore verso questa croce innalzata in mezzo al loro villaggio, avrebbe per sempre contemplato la follia amante della Sapienza crocifissa per l'umanità. Il predicatore, plasmato da questo amore, non tralascerà mai di insegnare proclamando il vangelo, testimoniando il suo amore per i poveri e invitando ogni persona a riconoscere questo amore nella riscoperta della chiamata battesimale, la dignità di figlio e figlia di Dio. Questo sarà il cuore di tutte le sue missioni.

 

Ogni apostolato del Padre da Montfort è consumato dal desiderio di radunare uomini e donne di ogni categoria per invitarli a lasciarsi trasformare da questo amore folle di Dio. 

 

“Una croce si pianta nel mio cuore …”
 Read more Scarica Bollettino n ° 29  PDF

 

Article available in Français English Espanol Italiano
Other articles in the section Bollettino Internazionale
BOLLETINO N° 30 APRILE 2017
BOLLETTINO N° 29 OTTOBRE 2016
BOLLETTINO N° 28 Giugno 2016
BOLLETTINO N° 27 Dicembre 2015
BOLLETTINO N° 26 GIUGNO 2015
BOLLETINO N° 25 - GENNAIO 2015
Bollettino N° 23
Bollettino N° 22 Gennaio 2014
Bollettino - Giugno 2013 - nº21
Bollettino N° 20 Marzo 2013
Navigateurs: Internet Explorer version 10 et +, Firefox et Chrome | Copyright: Filles de la Sagesse 2005-2014